Impianti idrici sanitari

Impianto idrico sanitario

Gli impianti idrici sono impianti che permettono un adduzione continua di acqua potabile, quindi risulta di fondamentale importanza dedicare un’adeguata attenzione agli aspetti qualitativi in quanto destinata al consumo umano. Per tale ragione garantire un eccellente qualità dell’acqua deve essere il primo obbiettivo progettuale. Tale obbiettivo viene raggiunto selezione accuratamente i materiali delle tubazioni da utilizzare, effettuando un corretto dimensionamento della rete dell'impianto di adduzione e mantenedo le temperature di esercizio dell’acqua su intervalli tali da evitare fenomeni di legionella. Tutto questo può essere garantito solo ed esclusivamente con una progettazione accurata della rete.

Gli Impianti idrici sono composti da:

  • un sistema di adduzione, che è costituito dall'insieme delle reti e dei componenti che permettono l’adduzione e la distribuzione dell’acqua alle varie utenze;
  • un sistema di scarico, che permette il corretto smaltimento delle acqua reflue prodotte.

 

Impianti idrici, aspetti normativi

La normativa che prescrive l’obbligo di progettazione degli impianti idrici sanitari è il DM 37/2008 esso specifica che gli impianti idrici e sanitari, indipendentemente dalla propria destinazione d’uso e dalle proprie dimensioni, sono soggette all'obbligo di progettazione realizzato da un progettista abilitato iscritto al proprio albo o da uno schema redatto dal responsabile tecnico della ditta installatrice. Tali elaborati devono essere tassativamente allegati alla dichiarazione di conformità degli impianti e alla documentazione da trasmettere allo sportello unico per le attività produttive.

 La Direttiva Europea 98/83/CE, recepita in Italia con il DL 31/2001, definisce la minima qualità da garantire all'acqua per l’utilizzo degli utenti finali. Qualità di cui è responsabile il progettista, l’installatore e il manutentore. Tale responsabilità è da intendersi dal punto di consegna dell’acqua nell'impianto (contatore), sino al rubinetto.

 Il DM 174/2004, ulteriore recepimento della Direttiva 98/83/CE, fornisce una lista dei materiali idonei all'utilizzo negli impianti idrico sanitari.

 Per quanto riguarda il dimensionamento delle tubazioni e dei vari componenti impiantistici la normative UNI specificano i criteri tecnici ed i parametri da considerare per il dimensionamento delle reti di distribuzione dell’acqua destinato al consumo umano, i criteri di dimensionamento per gli impianti di produzione, distribuzione e ricircolo dell’acqua calda, i criteri da adottare per la messa in esercizio degli impianti e gli impieghi dell’acqua non potabile e le limitazioni per il suo impiego.

Per evitare il proliferarsi della legionella negli impianti le linee guida per la prevenzione della legionella, sono da ritenersi un valido strumento che oltre a illustrare gli aspetti teorici del batterio, specifica i principali accorgimenti da mantenere per la salvaguardia degli impianti sanitari. Tra gli argomenti trattati c’è anche l’indicazione relativa alla gestione della corretta temperatura dell’acqua, che secondo le Linee Guida, deve essere mantenuta al di fuori dell’intervallo di proliferazione batterica ottimale (20-50°C).

Norme correlate

DM 37/2008

Riordino delle disposizioni in materia di attività di installazione degli impianti all'interno degli edifici

Link utili

Autore

Ing. Alberto Fiori
Ing. Alberto FioriIngegnere civileQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Laureato all'Università degli Studi di Roma Tre con la votazione di 110. Dal 2018 titolare dello Studio Ingegneria Fiori. Esperto in strutture, impianti, energetica, urbanistica ed edilizia.

Ingegneria Fiori è uno studio tecnico di ingegneria civile sito Arzachena che opera in tutto il comune di Arzachena (Porto Cervo, Baja Sardinia, Cannigione, Abbiadori) e nei comuni limitrofi. Lo studio è specializzato nella progettazione strutturale, energetica, impiantistica e urbanistica. Per un consulto, un’informazione o semplicemente un consiglio contattaci saremo lieti di offrirvi il miglior servizio.

Connect

Dove Operiamo

Arzachena, Porto Cervo, Costa Smeralda, Baja Sardinia, Abbiadori, Cannigione,La Conia, Liscia di Vacca, Romazzino, Capriccioli, Pevero, Palau, Porto Rafael, Capo Testa, Porto Pollo, Olbia