Blog

Ultime notizie

Conto termico 2.0: gli interventi incentivabili

Conto termico 2.0

Il conto termico (DM 16 Febbraio 2016) è un meccanismo di sostegno erogato dal GSE (gestore dei servizi elettrici) che incentiva gli interventi di piccole dimensioni per l’incremento dell’efficienza energetica e la produzione dell’energia termica da fonti rinnovabili rivolti a privati, imprese e pubbliche amministrazioni che potranno accedere a fondi messi a disposizione per 900 milioni di euro annui, di cui 200 destinati alla pubblica amministrazione.

Conto termico 2.0, soggetti che possono richiedere gli incentivi:

I soggetti che possono richiedere gli incentivi del conto termico 2.0 sono:

  • Le pubbliche amministrazioni, inclusi gli ex Istituti Autonomi Case Popolari, le cooperative di abitanti iscritte all'Albo nazionale delle società cooperative edilizie di abitazione e dei loro consorzi costituiti presso il Ministero dello Sviluppo Economico, nonché le società a patrimonio interamente pubblico e le società cooperative sociali iscritte nei rispettivi albi regionali.
  • I soggetti privati: L'accesso ai meccanismi di incentivazione può essere richiesto direttamente da questi soggetti o tramite una ESCO.

Conto termico 2.0, modalità di accesso:

Le modalità di accesso agli incentivi del conto termico 2.0 sono:

  • Accesso diretto con richiesta entro 60 giorni dalla fine dei lavori. In questo caso è previsto un iter semplificato per gli interventi di piccola taglia (generatori sino a 35 kW di potenza e sistemi solari con superficie inferiore a 50 mq) che fanno parte del catalogo deli apparecchi certificato, pubblicato e aggiornato dallo stesso GSE.
  • Tramite prenotazione: per gli interventi che devono essere realizzati dalla pubblica amministrazione o dalle ESCO.

Conto termico 2.0, interventi incentivabili:

Gli interventi incentivabili vengono divisi in interventi di incremento dell’efficienza energetica degli edifici esistenti, riservato alle pubbliche amministrazione, e di produzione di energia termica da fonti rinnovabili rivolto a privati, imprese e pubbliche amministrazioni.

Gli Interventi di incremento dell’efficienza energetica in edifici esistenti (riservato solamente alla pubblica amministrazione) sono:

  • Isolamento termico di superfici opache delimitante il volume climatizzato;
  • Sostituzione dei serramenti delimitanti il volume climatizzato;
  • Sostituzione di impianti di climatizzazione esistenti con impianti di climatizzazione con generatore a condensazione;
  • Installazione di sistemi di schermatura e/o ombreggiamento di chiusure trasparenti;
  • Trasformazione di edifici esistenti in edifici nZEB;
  • Sostituzione di sistemi per l’illuminazione;
  • Installazione di tecnologie per gestione e controllo automatico degli impianti termici ed elettrici

Gli interventi di piccole dimensioni di produzione di energia termica da fonti rinnovabili e di sistemi ad alta efficienza sono:

  • Sostituzione di  impianti  di  climatizzazione  invernale  esistenti con  impianti  di  climatizzazione invernale  utilizzanti  pompe  di calore  elettriche  o  a  gas,  anche  geotermiche (con  potenza termica utile nominale fino a 2000 kW);
  • Sostituzione di   impianti   di   climatizzazione   invernale   o   di riscaldamento   delle   serre  esistenti   e   dei   fabbricati   rurali esistenti  con  generatori  di  calore  alimentati  da  biomassa (con potenza termica nominale fino a 2000 kWt);
  • Installazione di   collettori   solari   termici,   anche   abbinati a sistemi di solar cooling (con superficie solare lorda fino a 2500 m2);
  • Sostituzione di scaldacqua elettrici con scaldacqua a pompa di calore;
  • Sostituzione di  impianti  di  climatizzazione  invernale  esistenti con sistemi ibridi a pompa di calore;

Conto termico 2.0: come vanno richiesti gli incentivi:

Gli incentivi vanno richiesti attraverso il portale termico del GSE e  saranno  erogati entro i  30  giorni successivi  al  bimestre  in  cui  ricade  la sottoscrizione della scheda-contratto. In  caso  di  accesso  a  prenotazione, la  rata  di  acconto è  erogata entro  60  giorni  dalla  comunicazione dell’avvio dei lavori, previa sottoscrizione della scheda-contratto.

Per importi fino a 5.000€ è prevista l’erogazione dell’incentivo in un’unica rata.  Importi  superiori  saranno erogati in rate annuali costanti per la durata definita nella Tabella A del Decreto e riportati nella sottostante Tabella 2.

Per gli interventi realizzati dalla PA, ad esclusione delle Cooperative di Abitanti e delle Cooperative Sociali, anche  per  il  tramite  di  ESCO, è prevista l’erogazione in un’unica rata anche per incentivi di importo superiore a 5.000€.

Autore

Ing. Alberto Fiori
Ing. Alberto FioriIngegnere civileQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Laureato all'Università degli Studi di Roma Tre con la votazione di 110. Dal 2018 titolare dello Studio Ingegneria Fiori. Esperto in strutture, impianti, energetica, urbanistica ed edilizia.

Connect

Dove Operiamo

Arzachena, Porto Cervo, Costa Smeralda, Baja Sardinia, Abbiadori, Cannigione,La Conia, Liscia di Vacca, Romazzino, Capriccioli, Pevero, Palau, Porto Rafael, Capo Testa, Porto Pollo, Olbia

Image

Sede

Via Guido Rossa, 6 07021 Arzachena (SS)

Support